Il respiro è uno dei più potenti strumenti naturali di guarigione che siano stati messi a disposizione dalla Natura. Valeria Boati
Il trauma di nascita
"Racconta Kabongo capo della tribù Kikiyu, Africa orientale: I ricordi dei miei primi anni di vita ruotano tutti attorno alla figura di mia madre. Mi ricordo del contatto gradevole con il suo corpo, quando mi portava sulla schiena e dell'odore della sua pelle nel calore estivo. Quando avevo fame o sete mi lasciavo scivolare davanti di fronte al seno turgido di latte. Tuttora pieno di riconoscenza ricordo il piacere che mi sommergeva quando appoggiavo la testa su quella pienezza e bevevo il latte che mi donava. Di notte, quando non c'era il calore del sole, lo sostituivano le sue braccia e il suo corpo e man mano che crescevo e cominciavo ad interessarmi ad altre cose, potevo osservarle senza paura, dall'alto delle sue spalle. Quando avevo sonno dovevo solo chiudere gli occhi. Questa testimonianza mostra chiaramente che gli esseri umani non sono costretti a rimuovere il ricordo delle esperienze della prima infanzia. Un trattamento amorevole è imprescindibile per una piena espressione del potenziale umano."
Tratto dalla "Prima Ferita" di Willi Maurer.


La nascita e tutto il periodo attorno ad essa (concepimento, gestazione, parto e primi anni di vita) è un momento fondamentale nella vita di un individuo.

Personalità, schemi comportamentali, credenze, attitudini e potenziali si svilupperanno a partire dalle "impronte" ricevute in tutto quel periodo.

Il bambino, fin da quando viene concepito,assorbe come una "spugna" tutto ciò che sente e che vibra attorno a lui (emozioni, pensieri, eventi, energie) e si adegua ad esso. 

Si conforma, "prende forma" in base alle richieste, per lo più inconsce, dei genitori, della famiglia, della società, della cultura di quel momento.

Se avverte sofferenza o mancanza nel "campo" della madre e del padre è come se per amore si "immolasse" e diventasse ciò di cui la famiglia ha bisogno.

E' quindi facile comprendere come l'individuo non nasca libero e spesso il modo in cui viene accolto in questo mondo (il mancato "imprinting"o primo contatto con la madre, mancato o scarso allattamento al seno, non essere portato a sufficienza in braccio ...) non gli consente di fluire e di ricevere questa potente energia creatrice quale è la Vita.
Cos'è il Rebirthing
Rebirthing significa rinascere ed è un percorso di crescita interiore che ti porta ad entrare in contatto con il tuo inconscio, ed espandere la tua coscienza al di là delle "impronte" ricevute alla nascita.

Il Rebirthing utilizza come tecnica principale il respiro connesso e circolare che viene effettuato con una modalità dolce nella parte superiore del petto, la sede del cuore.

Il respiro è uno dei più potenti strumenti naturali di guarigione che siano stati messi a disposizione dalla Natura.

La funzione di ossigenazione e quindi di pulizia del sangue, consente l'eliminazione delle tossine a livello cellulare creando così più spazio, libertà, nutrimento e armonia.

Le caratteristiche di profondità e circolarità di questo tipo di respirazione, consentono di entrare in contatto con la parte più profonda del cervello, sede di memorie e emozioni inconsce, creando un'espansione di coscienza.

La proprietà rigenerativa promuove la riattivazione dell'energia vitale nel corpo. "Respira e vivi"